One of the consistent results of Trance Dancing is that the participants report a new sense of vitality and well-being.

Italy

For More Information About Italy Events

Energia Verde nella Foresta Pluviale Brasiliana

Heather McKissick

Energia Verde nella Foresta Pluviale Brasiliana E' difficile descrivere l'affollarsi, l'ondata di vita organica che si è riversata su di noi quando abbiamo camminato in un reame infinito di piante, insetti, luce solare e pioggia, seguendo i passi sicuri della nostra guida locale. Il potere della foresta pluviale brasiliana è stato evidente dal primo momento in cui abbiamo messo piede su un terreno solido, la sua bellezza vasta e ciononostante fragile è una dimostrazione dell'intensità della Natura.

Il vento era gentile, l'acqua delicata e gli insetti di una sola notte d'estate ad Austin sono molto peggiori di quanto non lo fossero in Brasile. Fin dall'inizio, Wilbert Alix del Natale Institute, che sponsorizzava il viaggio, ha chiarito che il viaggio di nove giorni attraverso l'Amazzonia riguardava l'abbraccio con la Natura, e non evitarla. Per tutti il tempo, la sua saggezza delicata, la gente locale, e la potente forza della creazione stessa ci hanno insegnato lezioni che dureranno per una vita.

Lo scopo del nostro viaggio era duplice: fare un'esperienza diretta della foresta pluviale brasiliana e partecipare alle pratiche spirituali ed ai rituali delle persone conosciute come Dottrina del Santo Diame. L'avventura ebbe inizio a Manaus, una grande metropoli nel cuore del Brasile. Il nostro primo giorno di visita in Sudamerica, ci siamo riposati ed abbiamo "fatto vacanza" al Tropical, un hotel a cinque stelle fiancheggiato da eleganti fontane e lussuose piscine, una realtà ben diversa dalla paludosa Amazzonia che molti di noi avevano originariamente immaginato. Quella notte, tuttavia, abbiamo lasciato l'ambiente consueto intorno all'hotel e siamo stati portati da un piccolo bus in una zona boschiva immediatamente all'esterno di Manaus. Qui, ci è stato dato il benvenuto presso la chiesa locale chiamata "Ceu do Floresta" o "Cielo della Foresta".

La gente del Santo Diame è pura e genuina come la loro casa nella foresta. Brasiliani di tutte le età e formazione si combinano per creare la loro comunità, individui provenienti da tutto il continente che praticano la loro fede e si sostengono l'un con l'altro in uno stile di vita semplice. Tutti loro sono nutriti e posti al riparo dai frutti della foresta pluviale, la foresta che è il loro protettore, amico, e fonte della loro spiritualità.

La loro dottrina combina gli elementi chiave del cattolicesimo e dell'antica religione sciamanica. Essi rendono omaggio a Dio così come è espresso dalla natura: la forza conduttrice del vento, l'energia guaritrice all'interno di molte piante, ed il potere purificante delle piogge calde e frequenti. Questo culto assume la forma di rituali riempiti di inni "canalizzati" che raccontano l'estasi che si percepisce quando si è circondati dalla maestà della foresta pluviale, ove ogni cosa pullula di una vita che sembra inesauribile.

Da una pianta rampicante (Banisteriopsis Caapi) e da foglie (Psychotria Viridis) speciali che si trovano nella foresta, la Dottrina del santo Diame crea il proprio sacramento: una bevanda simile al thé comunemente conosciuta come ayahuasca o "Diame". Tradotto letteralmente Santo Diame significa "Santa Ricezione". In Quechua, la lingua parlata dagli Incas, abitanti del Perù prima degli spagnoli, ayahuasca significa "vite dell'anima". Specificamente, il "Diame" or ayahuasca discendevano dalla tradizione degli Incas in cui si impiegavano le piante spirituali della foresta pluviale quale catalizzatore per divenire una cosa sola con la natura.

Creato con la cura ed il rispetto trasmesso da generazioni di tradizione sciamanica, questo Sacramento, che la gente del Diame crede contenga letteralmente lo spirito della foresta, viene impiegato per ciò di cui essi fanno esperienza come "evoluzione dell'anima". Si tratta di uno strumento impiegato in un contesto sacro per purificare la mente, il corpo e lo spirito. Nel corso di questi rituali, noi viaggiatori abbiamo avuto un assaggio di una pratica senza tempo, l'impiego di piante "sacre" indigene impiegate per la trasformazione spirituale. Sebbene ciascuno di noi abbia avuto un'esperienza unica nel suo genere, vi era un filo comune: siamo stati condotti dal "Diame" in un luogo profondo all'interno di noi stessi, un logo di auto-scoperta, di collegamento l'uno con l'altro, e di comunione con l'essenza che la dottrina contiene così gioiosamente.

Fra le esperienze rituali presso il Ceu de Foresta e Ceu das Aguas ("Cielo delle Acque") che si trova sulle rive dell'Amazon, abbiamo vissuto su un battello chiamato paradiso Verde, che navigava sul Rio Negro. Abbiamo dormito su morbide grandi amache che ci cullavano dolcemente la notte, sicure ed invitanti come bozzoli privati. Le acque chiamate Rio Negro sono proprio così - nere come il caffè brasiliano - colorate dal legno e dalla terra e dalle foglie di quasi 30 metri di foresta pluviale che giace sotto la superficie durante la stagione delle piogge. L'eccesso di acqua crea una "foresta galleggiante, ciò che sembrava essere terreno era solo un'illusione, in realtà stavamo fluttuando fra alberi, circondati da un verde lussureggiante ed un'infinita varietà di misteriosi uccelli e farfalle colorate.

Sotto di noi fluivano centinaia di miglia di Fiume Antico. Nella scia del battello o in zone d'ombra, l'acqua era del colore della birra scura. In una notte silenziosa la luna dell'Amazzonia era bassa e piena e ed aveva il colore di una sfera di ambra riflessa dal velluto. Sotto le stelle, la foresta fluttuante mormorava letteralmente di vita, una sinfonia incessantemente ronzante di insetti. Questo costante "om" naturale contribuiva alle potenti energie al lavoro attorno a noi. La foresta stessa vibrava ad una frequenza più elevata, cantando una canzone che risuona ancora in tutti noi, così come lo spirito del Diame ed il fragile potere della foresta pluviale. Una composizione appropriata per l'avventura spirituale di una vita.